5 cose che non sapevi sul tuo naso
13 novembre 2014  //  BENESSERE, Respirare meglio  //  Nessun Commento   //   571 Views

Naso curiosità

Non sottovalutare il tuo naso.
Vista, tatto, udito, gusto…e olfatto. Ognuno dei nostri sensi dipende da uno o più organi dedicati eppure, quasi inconsciamente, diamo più valore ad alcuni sensi rispetto ad altri. L’olfatto è tra quello che ingiustamente trascuriamo di più, così come il spesso sottovalutiamo il numero importante di funzioni che il nostro naso svolge. Ecco cinque particolari curiosità che magari potranno farti cambiare idea sull’importanza del tuo naso.

1– Sapevate che il muco prodotto giornalmente dal nostro naso equivale ad un litro? Certo, non ce ne accorgiamo sempre, se non in caso di raffreddori. Il muco svolge la funzione protettiva fondamentale nei confronti di virus e batteri, non dimentichiamolo.

2– Pensiamo poi alla corretta respirazione: è sempre sconsigliato respirare usando la bocca, proprio perché l’aria inspirata tramite le cavità nasali raggiunge e mantiene una temperatura costante e ideale di 32° circa… indipendentemente dalla temperatura iniziale dell’aria respirata!

3– L’olfatto poi è indissolubilmente legato al gusto: chi non si è mai reso conto di trovare un ricco piatto insipido per colpa del raffreddore, o provare meno appetito? L’accumulo di muco è responsabile di questo calo d’appetito.

4– Una corretta respirazione controllata nelle tempistiche è fondamentale anche nelle pratiche meditative, e non a caso: ad esempio introdurre più ossigeno nel nostro corpo significa far fronte allo stresso e permette al cervello di lavorare meglio… ma delle pratiche di respirazione si parlerà in futuro più approfonditamente.

5– Per concludere, una scoperta interessante: sapete che studi recenti hanno dimostrato che anche la paura ha un odore percepibile dal naso? Una ricerca tedesca ha dimostrato che il nostro corpo produce un odore diverso in situazioni di stress o tensione, ed il nostro olfatto è in grado di percepirlo.


L’odore subito ti dice senza sbagli quel che ti serve di sapere; non ci sono parole, né notizie più precise di quelle che riceve il naso. [Italo Calvino]