Abbronzanti naturali
26 giugno 2014  //  Consigli di Benessere  //  Nessun Commento   //   815 Views

Sono già arrivate le prime giornate di sole e l’estate è già alle porte. È importante, quindi, essere preparati ad accogliere i forti raggi solari estivi per non rimanere scottati, ma soprattutto è importante saper mantenere un‘abbronzatura naturale.

Qui di seguito potrete trovare alcuni tipi di abbronzanti naturali e qualche metodo per aiutare la nostra pelle a restare sempre in salute.

abbronzanti-naturaliPer preparare al meglio la pelle ad un’abbronzatura naturale, si può applicare uno scrub casalingo molto semplice da fare. Basta mescolare sale grosso e miele, in questo modo si andranno ad eliminare i residui di cellule morte o pelle secca. Così facendo la pelle risulterà perfettamente pronta ad accogliere un’abbronzatura naturale.
Per stimolare la pigmentazione cutanea, esistono diversi trattamenti tramite infusi. I semi di ammi, ad esempio: presi con acqua calda una volta al giorno, per cinque giorni, ripetendo il tutto per tre volte durante l’estate.

Tra gli abbronzanti naturali proponiamo una ricetta per una lozione fai da te.
Mescolare olio di mais (o soia) con fiori di iperico e un cucchiaio di corteccia di Rhamnus frangula, far macerare per una decina di giorni al buio e quindi mescolare il tutto con olio di avocado. Oppure, se hai già un’abbronzatura naturale e si è intenzionati a mantenerla tale, basterà spalmare sul corpo una lozione casalinga formata da olio di soia, olio di noci e olio di avocado.
E per mantenere l’abbronzatura naturale e idratare la pelle? Si può fare con una soluzione di olio d’oliva e olio d’avocado da applicare sulla pelle in piccoli quantitativi in modo che la cute possa assorbirla gradualmente.

→ Scopri quali sono i 10 condigli per vivere meglio!

L’alimentazione è un ottimo alleato naturale per stimolare la pigmentazione della nostra pelle. Tra gli abbronzanti naturali più indicati nelle nostre cucine: olio di oliva, peperoni, pomodori, cavolfiori, agrumi, broccoli, albicocche, pesche, kiwi e soprattutto carote contengono tutti una buona quantità di vitamina C, A ed E. Aiuta molto anche bere molta acqua perché idrata e rimineralizza.
Nel caso in cui invece ci si dovesse scottare, per lenire il bruciore si può usare la polpa di cetriolo triturato, oppure una patata grattugiata o una soluzione di aceto e acqua. Ovviamente è sempre indicato non esagerare con l’esposizione al sole.

Se questo articolo sugli abbronzanti naturali ti è stato utile, condividilo sui social network!