Come funziona l’occhio: un organo dal meccanismo affascinante
7 novembre 2018  //  Benessere vista, Curiosità  //  Nessun Commento   //   72 Views

Due finestre sul mondo

Ci si chiede spesso come è strutturato il corpo umano e molti si interrogano sui meccanismi che regolano il nostro organismo. A tal riguardo, come funziona l’occhio è sicuramente un quesito che in tanti si sono posti. Delicato e prezioso, questo organo è una vera e propria finestra sul mondo e permette, quando non presenta anomalie, di ricavare la maggior parte delle informazioni riguardanti l’ambiente circostante.

Strumento dall’anatomia complessa, l’occhio si occupa di raccogliere la luce e, regolando la sua intensità, di formare un’immagine, tradotta poi in una serie di segnali elettrici pronti da inviare al cervello tramite il nervo ottico.

I meccanismi della vista

Ma è bene indagare più in profondità come funziona l’occhio. Nel dettaglio, la superficie del globo oculare assomiglia a quella di una sfera e presenta diversi elementi esterni: le palpebre, per proteggere gli occhi da organismi estranei, la sclera (la “parte bianca”), la cornea (la “parte trasparente”) e il film lacrimale, per una maggiore lubrificazione.

Le strutture interne principali sono invece l’iride (la “parte colorata”), la pupilla, il cristallino, che permette la messa a fuoco, e la retina. È proprio la combinazione di tutti questi elementi che consente di capire il funzionamento di questo essenziale organo di senso: la luce penetra attraverso la cornea e la pupilla – le cui dimensioni vengono modificate dai muscoli dell’iride per far entrare più o meno luce – per concentrarsi poi sulla retina, dove le immagini si formano al contrario. Qui agiscono i coni e i bastoncelli che inviano messaggi al cervello servendosi del nervo ottico. Proprio nella scatola cranica, infine, gli impulsi vengono trasformati in vere e proprie immagini.

Insomma, nonostante la magia che sembra circondare questo elaborato processo, una volta compreso come funziona l’occhio, il meccanismo della vista non apparirà più così misterioso – anche se resta sempre affascinante.

Leave a reply