Come pulire gli occhiali? Lunga vita a lenti e montature
8 Ottobre 2019  //  Benessere vista  //  Nessun Commento   //   40 Views

Tutti i giorni sono esposti a sole, pioggia, vento, ditate e polvere, solo per citare le possibilità più frequenti. Gli occhiali, siano essi da vista o da sole, sono i nostri alleati quotidiani per vedere bene in ogni condizione di luce. Avere cura delle loro lenti, dunque, è indispensabile per assicurare benessere agli occhi e prestazioni visive ottimali.

Come pulire gli occhiali può sembrare una questione banale, ma approfondendo il tema si scopre ben presto che non è così. Spesso, infatti, si è tentati di utilizzare un qualsiasi fazzoletto a portata di mano o di servirsi del lembo della propria maglietta per dare una passata alla superficie delle lenti. Ma attenzione, è proprio trascurando le regole basilari che si incappa nel rischio di rovinare le lenti, a volte anche irreparabilmente.

Spesso e bene

Come pulire gli occhiali passa da alcuni pratici consigli per assicurarne una corretta manutenzione. A chi non è accaduto almeno qualche volta di rimandare la pulizia degli occhiali perché in quel momento impegnati, senza il panno giusto o anche solo per pigrizia. Questo è il primo errore da evitare: le lenti vanno passate appena si presentano degli aloni e, in ogni caso, vale il suggerimento di pulirle con frequenza.

La differenza, poi, la fa il tipo di panno utilizzato: il migliore e il più commercializzato è quello in microfibra. Si tratta di un tessuto apposito, particolarmente morbido e in grado di catturare la polvere e la sporcizia. Perché non si sporchi a sua volta, il panno va sempre conservato nella custodia degli occhiali, che è anche una pratica strategia per trovarlo facilmente, senza lasciarlo in giro per casa o nella macchina. La pezzuola è lavabile, anzi metterla in lavatrice a una temperatura massima di 40° e senza ammorbidente è più che consigliabile di tanto in tanto.

Come fare

Per dare agli occhiali una vita lunga e in salute occorre andare oltre una pulizia superficiale. Qualche volta alla settimana è bene prendersi pochi istanti per la cura delle lenti e della montatura.

Dunque ecco come pulire gli occhiali: la soluzione migliore è ricorrere agli spray appositi, ma in assenza di questi può essere usata anche dell’acqua corrente tiepida unita a una goccia di detergente. Dopo aver sciacquato gli occhiali, serve applicare accuratamente con il pollice e l’indice una punta di detergente sulle lenti e anche sulla montatura. Fatto ciò, è il momento di effettuare un ulteriore lavaggio sotto l’acqua corrente e, infine, asciugare con cura utilizzando un panno morbido.

> Scopri anche come contrastare il fastidio agli occhi causato dalla luce solare!

Si possono togliere i graffi dagli occhiali?

 

Una domanda che spesso ci si pone riguarda la possibilità di eliminare i graffi sulla lente. Quando gli occhiali cadono inavvertitamente o sono trattati con disattenzione, il graffio purtroppo è dietro l’angolo. Inutile dare false speranze, eliminare i graffi sulle lenti non è possibile, a prescindere dal tipo di lente. Questo vale sia per le lenti in plastica che per quelle in vetro minerale; entrambe, infatti, sono costituite da diversi strati per l’antiriflesso, per la colorazione e per altre finiture supplementari, il che rende irreversibile il danno fatto alla lente.

Il suggerimento dei professionisti è di non utilizzare a lungo l’occhiale se la lente si è graffiata, dal momento che i micrograffi sono all’origine di riflessi e dispersioni, a loro volta causa di affaticamento rapido dell’occhio e, nei peggiori casi, di emicranie. Meglio, dunque, prevenire e sostituire gli occhiali danneggiati al più presto.

Comunque vada, prestare cura a come pulite gli occhiali è un gesto che i vostri occhi e il anche il vostro portafoglio apprezzeranno.

Leave a reply