Esami preliminari per l’uso delle lenti a contatto
18 settembre 2018  //  BENESSERE, Benessere vista  //  Nessun Commento   //   196 Views

Esami preliminari per l’uso delle lenti a contatto

Il modo migliore per tenere la salute dei propri occhi sotto controllo è quello di sottoporsi ad una visita periodica presso il proprio oculista. Una serie di controlli regolari, infatti, permette di verificare eventuali cambiamenti a carico della propria vista. Se si portano delle lenti a contatto o si intende cominciare a farlo, inoltre, il medico chiederà di sottoporsi ad alcuni esami preliminari per l’uso delle lenti a contatto.

Oltre a comprendere un esame completo della vista, questa serie di controlli permetterà di individuare il tipo di lenti più adatte alle proprie esigenze. Le indicazioni del medico, infatti, sono strettamente legate allo stato del proprio occhio ma anche al personale stile di vita quotidiano.

Come individuare le lenti più adatte alle proprie esigenze

Innanzitutto, dunque, è necessario sottoporsi ad una visita completa di routine. Questa parte della visita comprende una serie di test visivi per misurare gli errori refrattivi e determinare la correzione ottica ideale per te.
In seguito si viene sottoposti ai cosiddetti cover test, finalizzati a verificare la qualità della visione binoculare. In questi particolari esami si impiega una lampada a fessura che consente al medico di avere una visione d’insieme delle strutture oculari.

Un altro elemento centrale negli esami preliminari per l’uso delle lenti a contatto è misurare la pressione intraoculare. Riscontrare un valore anomalo in questo “air puff test”, infatti, potrebbe rivelare la presenza di un glaucoma.
L’ultimo step che svolgerà l’oculista sarà quello di dilatare le pupille per osservare con attenzione il segmento posteriore degli occhi.

A questo punto è l’ottico ad entrare in gioco. Dopo aver posto delle domande riguardo le abitudini e lo stile di vita seguito, infatti, lo specialista procederà a diverse misurazioni, tra cui quella della curvatura della cornea: la membrana trasparente che riveste la parte anteriore dell’occhio. Per chi soffre di secchezza oculare gli esami preliminari per l’uso delle lenti a contatto comprendono una valutazione del film lacrimale, così da scegliere delle lenti capaci di mantenere l’occhio sempre adeguatamente idratato.

Leave a reply