L’affascinante sviluppo della vista nel neonato
14 maggio 2019  //  Benessere vista, Curiosità  //  Nessun Commento   //   155 Views

Che cosa vede un neonato?

Quando un bambino fa il suo ingresso in famiglia i genitori amano trascorrere il tempo ad osservarne le espressioni e le facce buffe che riesce a fare. E sicuramente lo sguardo viene catturato dai suoi occhi, così vivaci e profondi. In questi momenti viene allora facile chiedersi cosa vede un neonato nei suoi primi mesi di vita.

Dal punto di vista fisiologico, infatti, gli occhi si formano molto presto durante la gravidanza, ma nel pancione il piccolo riesce a percepire esclusivamente la luce. Una volta venuto al mondo, poi, la vista è l’ultimo dei sensi a svilupparsi completamente.

Le diverse fasi dello sviluppo

Chiedersi come vede un neonato richiede una risposta differente a seconda dell’età. Per un bebè i primi trenta giorni sono estremamente delicati: inizia infatti a vedere ma non ancora in modo nitido. Come un adulto miope, riesce a mettere a fuoco solo a una distanza massima di 20-25 centimetri, quanto basta per visualizzare il viso della mamma durante l’allattamento.

Dal secondo mese la vista migliora, il bimbo riesce a mettere a fuoco il volto delle persone che lo circondano e comincia a riconoscere i colori. Il quarto mese è una fase fondamentale per quanto riguarda lo sviluppo: il piccolo acquista infatti consapevolezza del senso di profondità (quindi percepisce le distanze) e affina la coordinazione mano-occhio.

> Scopri quando il colore degli occhi diventa definitivo!

Dal sesto mese il senso è completamente sviluppato e il colore degli occhi si stabilizza. Ma allora cosa vede un neonato arrivati a questo punto? Il bambino comincia a notare i dettagli, a incuriosirsi di ciò che non conosce e a spaventarsi quando si trova di fronte volti e lineamenti a lui sconosciuti.

Come verificare eventuali problemi

Se è naturale chiedersi cosa vede un neonato nei suoi primi mesi di vita, è meno facile capire se ci vede realmente bene.

Gli occhi del bambino vengono controllati fin dalla nascita, per verificare che non abbiano contratto infezioni durante la gravidanza. È comunque opportuno effettuare la prima visita dall’oculista già entro il primo anno di vita e mai oltre i tre anni.

Leave a reply