Lenti a contatto per bambini e ragazzi
16 ottobre 2018  //  BENESSERE, Benessere vista, Consigli di Benessere  //  Nessun Commento   //   123 Views

Lenti a contatto per bambini e ragazzi

In molti pensano che bambini e ragazzi non possano indossare le lenti a contatto. In realtà non c’è nessuna controindicazione oculistica che precluda a giovani miopi o astigmatici di utilizzare questi dispositivi ottici, purché siano in grado di prendersene cura mentre le indossano. In alcuni momenti, come ad esempio nella pratica di attività sportiva, anche i più piccoli possono avere la necessità di dismettere gli occhiali, almeno per qualche ora. Ma esistono lenti a contatto per bambini e ragazzi?

Ebbene sì: in ogni caso, però, se si sta valutando la possibilità di far indossare le lenti a contatto al proprio figlio, è bene tenere conto, in primo luogo, del parere sia dell’oculista pediatrico che del contattologo, ovvero il tecnico che insegna la migliore gestione di questi piccoli dispositivi. In questo modo si avrà la certezza che i propri figli indossino le lenti senza correre alcun tipo di rischio.

Un’alternativa agli occhiali per i più piccoli

La scelta delle lenti a contatto per bambini e ragazzi, solitamente, non precede i 12 anni di età. Questo perché oltre ad essere in grado di prendersene cura adeguatamente, a quest’età è comune iniziare a preoccuparsi del proprio aspetto fisico, con la possibilità di non apprezzare i propri occhiali. Con un’adeguata assistenza dei genitori, però, nulla vieta di farle indossare anche prima, specialmente nel caso di una miopia molto forte, anche perché garantiscono una visuale migliore e più completa degli occhiali.

Solitamente gli oculisti consigliano ai bambini le lenti usa e getta giornaliere. Queste, infatti, possono essere portate per qualche ora al giorno per poi gettarle via la sera. Il continuo ricambio riduce al minimo il rischio di infezioni. Se invece si prendono in considerazione le lenti semi-rigide, dove il rischio di infezioni si riduce al minimo, bisogna considerare che richiedono una manutenzione più impegnativa e, per questo motivo, i contattologi spesso le consigliano a ragazzi più grandi.
Ecco, dunque, come comportarsi nella scelta delle lenti a contatto per bambini e ragazzi.

Leave a reply