Lenti a contatto multifocali: una soluzione per la presbiopia
29 gennaio 2019  //  Benessere vista  //  Nessun Commento   //   391 Views

Quando è difficile mettere a fuoco

Le lenti a contatto sono, se scelte consapevolmente e in modo informato, una valida alternativa agli occhiali. Che sia per una maggiore comodità o praticità o per mere questioni estetiche, le lenti a contatto sono meno ingombranti degli occhiali e, per questo, molti le preferiscono.
Ogni problema della vista richiede, però, delle lenti adatte. Un disturbo frequente, che si sviluppa principalmente con l’avanzare dell’età, è la presbiopia, ossia la difficoltà nel mettere a fuoco e vedere in modo nitido da vicino.
Chi è presbite deve, dunque, correggere il difetto con lenti specifiche e individuare la soluzione più adatta, dopo aver ben approfondito cosa sono le lenti a contatto multifocali e come funzionano.

Un rimedio graduale

Cosa sono, dunque, le lenti a contatto multifocali, e quali benefici apportano? Progettate appositamente per far fronte al disturbo della presbiopia, hanno il compito di rendere la visione ottimale a tutte le distanze, permettendo una visione nitida e chiara. Presentando zone diverse di correzione all’interno della medesima lente, garantiscono una messa a fuoco generalizzata e sono molto simili agli occhiali con lenti progressive. Le lenti a contatto multifocali sono generalmente disponibili sia in versione rigida che in versione morbida e, prima di scegliere, è bene tenere presente pro e contro di questa tipologia di lenti.
Esse hanno il vantaggio di non presentare una demarcazione netta tra le varie zone di correzione, garantendo condizioni di vista ottimali nella maggior parte delle situazioni. Hanno però lo svantaggio di rendere la vista offuscata durante il periodo di adattamento, che di solito è più complesso rispetto a quello richiesto da altre tipologie.
In ogni caso, dopo una panoramica su cosa sono le lenti a contatto multifocali, sarà più facile scegliere la tipologia più adatta al disturbo della vista di ognuno.

Leave a reply