Lenti a contatto in sicurezza anche in piscina
19 febbraio 2019  //  Benessere vista  //  Nessun Commento   //   264 Views

Come godersi una bella nuotata in piscina

Acqua e lenti a contatto vanno d’accordo? Questa è una domanda che chi porta gli occhiali per correggere un difetto della vista si è fatto almeno una volta nella vita. Sono in molti a chiedersi se le lenti a contatto in piscina arrechino problemi agli occhi o se invece possano essere indossate tranquillamente. La risposta corretta passa attraverso la considerazione di diversi fattori, tra cui il tipo di lente da utilizzare e l’accortezza nel compiere alcune azioni specifiche.

Normalmente il consiglio è quello di evitare il contatto con l’acqua, dal momento che questa è portatrice di batteri che possono causare infezioni. Vogliamo però sfatare un tabù: utilizzare le lenti a contatto in piscina è possibile senza complicazioni, a patto che si presti attenzione in ogni momento alle regole per garantire all’occhio il massimo dell’igiene.

Per cominciare, è indispensabile essere attrezzati con un paio di occhialini da piscina in grado di proteggere gli occhi dal contatto diretto e costante con l’acqua e con il cloro. In secondo luogo, il consiglio è di indossare le lenti giornaliere, rimuovendole subito dopo essere usciti dalla vasca. In questo modo si riduce la possibilità che i microbi presenti nell’acqua entrino in contatto con l’occhio e che si sviluppino irritazioni o infezioni pericolose.

Prevenire le irritazioni si può

Un suggerimento ulteriore per indossare le lenti a contatto in piscina è ricorrere ad accorgimenti di prevenzione. È ottimale, per esempio, applicare le gocce oculari su ciascun occhio dopo essere usciti dalla vasca, così da effettuare un accurato risciacquo lavando via ogni possibile batterio. Negli appositi punti di vendita sono disponibili numerose soluzioni per lenti a contatto e colliri che rimuovono depositi, disinfettano e idratano.

Come si è detto, il modello che meglio si presta alla piscina è quello dei dispositivi giornalieri o usa e getta, che hanno il vantaggio di poter essere rimossi subito dopo il bagno. Optare per lenti correttive rigide o gas permeabili, invece, sarebbe un errore, dal momento che queste ultime aderiscono meno al bulbo oculare e tendono a muoversi di più, con un rischio maggiore che si sfilino durante l’attività sportiva.

 

Leave a reply