La manutenzione delle lenti a contatto
15 maggio 2018  //  Benessere vista  //  Nessun Commento   //   98 Views

La manutenzione delle lenti a contatto per occhi belli e sani

La corretta manutenzione delle lenti a contatto è un tema che non si può trascurare quando si parla di salute degli occhi. L’igiene è infatti uno dei fattori più importanti per la prevenzione delle infezioni e di altri problemi che possono incidere non solo sul benessere di questi organi, ma anche sulla vista stessa.

Poche e semplici regole per la massima igiene

Osservare l’intervallo di durata delle lenti e la pianificazione consigliata dall’oculista è il primo passo per la sicurezza degli occhi. Stando attenti a rispettare la data di scadenza indicata sulla confezione delle lenti, continuare a indossarle oltre il periodo consigliato può infatti esporre al rischio di infezioni.

Le lenti sono dispositivi medici, bisogna conoscere le caratteristiche delle nostre lenti a contatto e leggere le linee guida del produttore per la loro manutenzione. Esistono, comunque, delle regole sempre valide per una corretta manutenzione delle lenti a contatto.

Prima di maneggiarle è indispensabile lavare con attenzione le mani, usando un sapone con proprietà antibatteriche e avendo cura poi di sciacquarlo via del tutto. Le mani sono infatti serbatoi di contaminanti di ogni genere, che possono restare sulle lenti e provocare infezioni e irritazioni. Le mani vanno poi sempre asciugate accuratamente con panni puliti e privi di pelucchi. Il contatto con l’acqua del rubinetto è da evitare perché inadeguato per quantità di sali, oltre ad essere un potenziale veicolo di batteri e altri microrganismi.

La pulizia è fondamentale quando si utilizzano lenti ad uso prolungato (settimanale, mensile, semestrale o annuale). Prima di collocare le lentine nel contenitore con la soluzione conservante, bisogna effettuare la procedura di detersione strofinando la lente a contatto tra i polpastrelli o sul palmo della mano per alcuni secondi, con una dose sufficiente di soluzione disinfettante o di soluzione unica. Raccomandiamo di non usare la soluzione salina o le gocce umidificanti per questa operazione, perché entrambe inefficaci.

I prodotti per la manutenzione delle lenti a contatto oggi in commercio rispondono alle più elevate esigenze d’igiene e sicurezza, garantendo massima praticità ed efficacia. Dopo la detersione le lenti vanno riposte nell’apposita custodia per il tempo necessario alla corretta disinfezione, in modo tale da rimuovere i residui di prodotti di make up, cosmetici e altri depositi che alterano il comfort della lente stessa. Lo stesso contenitore porta-lenti va risciacquato frequentemente con nuova soluzione e poi lasciato asciugare all’aria tutti i giorni, protetto dalla polvere. È inoltre consigliabile sostituirlo periodicamente.

Come ultimo accorgimento, dopo ogni detersione o conservazione notturna delle lenti e, comunque, prima di indossarle nuovamente, è importante risciacquare le lenti con abbondante soluzione salina. La composizione di questa soluzione è totalmente affine all’ambiente oculare e permette di eliminare qualsiasi residuo del disinfettante utilizzato per la pulizia delle lenti: conservanti oppure altre sostanze che potrebbero portare intolleranze.

Per il benessere oculare quotidiano scopri Benexè Linea Occhi!

Leave a reply