Alla scoperta delle proprietà del miele di Manuka
19 settembre 2017  //  Consigli di Benessere  //  Nessun Commento   //   255 Views

Il miele di Manuka: un vero toccasana contro i batteri

Nei secoli il miele è stato utilizzato come un vero e proprio farmaco, conosciuto e consumato per la prevenzione e la cura di piccoli disturbi di salute, quando ancora non erano stati sviluppati i medicinali attuali. Esistono molti tipi di miele, differenti l’uno dall’altro per colore, aroma, cristallizzazione e proprietà benefiche per l’organismo: tra questi c’è quello di Manuka, prodotto in Nuova Zelanda dalle api che impollinano il fiore omonimo e riconosciuto come la qualità più singolare e benefica al mondo. Le proprietà del miele di Manuka sono dimostrate da numerose certificazioni scientifiche internazionali: ha un contenuto nutrizionale fino a quattro volte superiore a quello degli altri tipi di miele e ha una potentissima azione antibatterica.

Il miele della salute

L’albero di Manuka è una pianta molto simile all’albero del tè, che cresce allo stato selvatico in Nuova Zelanda e in Australia sud-orientale. Il miele che ne viene ricavato è prodotto da api di origine europea che se ne nutrono.

I benefici e le proprietà del miele di Manuka sono numerosi e lo rendono ideale sia per uso orale che topico. Secondo gli studi, questo prodotto accelera il processo cicatriziale, promuovendo la guarigione e stimolando la rigenerazione dei tessuti nel trattamento di acne, dermatiti, ferite (anche chirurgiche), piaghe da decubito, ulcere, piaghe da radiazioni, scottature e ustioni: quando viene utilizzato insieme a un bendaggio, la ferita rimane umida e l’azione anti-infiammatoria del miele dà sollievo riducendo il dolore e il gonfiore, mentre l’azione antibatterica previene le infezioni.

L’attività anti-infiammatoria e l’attività antibatterica sono le proprietà del miele di Manuka che più lo rendono unico: grazie ad esse si rivela un prodotto utile anche in caso di problemi gastrointestinali: l’assunzione orale del miele viene spesso consigliata in caso di ulcera gastrica, gastrite, reflusso oro-faringeo e sindrome del colon irritabile.

La particolarità del miele di Manuka sarebbe, secondo i ricercatori, frutto della quantità di Methylglyoxal (MGO) presente al suo interno, ovvero la sostanza responsabile delle proprietà del miele di Manuka. Quest’ultimo viene distribuito in diverse tipologie, a seconda della concentrazione di metilgliossale che ha: in commercio se ne trovano barattoli da MGO 100, 250, 400 e 550: maggiore è il numero, più alta è la concentrazione e di conseguenza l’efficacia del prodotto.

Leave a reply