Proprietà salutari delle castagne e abbinamento col vino
26 ottobre 2016  //  BENESSERE, Benessere intestinale  //  Nessun Commento   //   267 Views

 

castagne-e-vino

Siamo in autunno inoltrato ormai e il freddo è sempre più pungente: perché non scaldarsi con qualche golosità di stagione? Le castagne sono un frutto tipico della stagione autunnale e possono essere consumate in tanti modi: per questo abbiamo deciso di illustrarvi le proprietà più salutari, alcune curiosità e un loro delizioso abbinamento.

Come abbiamo detto, le castagne possono essere consumate in tanti modi diversi: lessate, arrosto e in preparazioni dolci. In Italia esistono tante varianti di questo frutto, dai Marroni alle ibride Eurogiapponesi (molto più piccole e più dolci).

 

Proprietà salutari delle castagne

Le castagne sono caratterizzate da un grande apporto calorico, sicuramente poco adatto per chi segue una dieta, ma sono anche ricche di sali minerali e vitamine. Potassio, magnesio e calcio sono presenti in grande quantità, ma anche fosforo e vitamina B.

Le castagne hanno un elevato contenuto di carboidrati, per questo sono consigliate come sostitutivi dei carboidrati derivati dal grano per i soggetti celiaci. Sapevate che, proprio per questo motivo, il castagno viene chiamato da Giovanni Pascoli anche come “Albero del Pane”?

castagne-proprieta-salutari

Abbinamento castagne e vino: questione di gusto, storia e natura

Da dove nasce l’abbinamento delle castagne con il vino? Chiunque apprezzi le caldarroste sa benissimo che queste sono accompagnate da un buon calice di vino, meglio se rosso e novello. Ma da dove nasce questa sintonia del gusto?

Golosità a parte, assaporare questo abbinamento significa rispettare il ciclo naturale dei frutti che dà la nostra terra: l’autunno è la stagione della vendemmia, nei vigneti si raccoglie l’uva per la pigiatura, si assaporano i primi calici del vino novello durante i pasti. Proprio il vino novello infatti è considerato il perfetto compagno delle castagne (salate o dolci).

Leave a reply