Quali sono le cause di un parto prematuro
17 novembre 2017  //  Consigli di Benessere  //  Nessun Commento   //   264 Views

I principali fattori di rischio ambientali e medici del parto prematuro

I parti prematuri rappresentano, a livello mondiale, una delle principali cause di morte tra i bambini di età inferiore ai cinque anni e sono tra i fattori scatenanti di malattie neonatali di lunga prognosi. Si tratta, dunque, di un problema di sanità pubblica estremamente rilevante. Secondo la Società Italiana di Neonatologia, questo fenomeno interessa ogni anno tra il 5 e il 10 per cento dei parti in Italia. Tuttavia, prima di analizzare quali sono le cause di un parto prematuro, è innanzitutto necessario definire di che cosa si tratta. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms), quello prematuro è un parto il cui travaglio avviene prima della 37esima settimana di gestazione.

Le cause

Definire con esattezza quali sono le cause di un parto prematuro è un’impresa estremamente complessa. Tuttavia, la ricerca scientifica ha identificato, nel tempo, alcuni importanti elementi di rischio, suddivisibili in due categorie. La prima riguarda l’ambiente e gli stili di vita della gestante e comprende fattori quali l’assunzione di droghe o alcool, il fumo, l’esposizione a sostanze inquinanti, il forte stress, la malnutrizione o i lavori fisicamente logoranti. La seconda abbraccia fattori di natura medica e scientifica. In questa categoria fanno parte elementi quali infezioni uro-genitali, diabete gestazionale, predisposizione genetica, rottura dell’utero, anomalie cervicali e uterine, parti gemellari e traumi fisici. Inoltre, sono maggiormente esposte al rischio donne di età inferiore ai 18 o superiore ai 40 anni o che abbiano già avuto un parto prematuro.

Al fine di ridurre i rischi, è estremamente importante conoscere quali sono le cause di un parto prematuro. In questo senso, monitorare lo stato di salute della gestante, collaborare attivamente con il proprio ginecologo, sorvegliare con attenzione lo sviluppo della gravidanza e mantenere uno stile di vita sano ed equilibrato sono strategie essenziali da mettere in campo. Essere costantemente informati, adottando piccoli accorgimenti, d’accordo con il proprio medico curante, rappresenta un gesto concreto di cura e attenzione nei confronti del nascituro e può contribuire ad aumentare sensibilmente il suo benessere.

Leave a reply