Rimedi naturali per le punture di zanzare
17 luglio 2014  //  Consigli di Benessere  //  Nessun Commento   //   734 Views

Le fastidiose punture di zanzara, purtroppo, ci faranno compagnia durante la bella stagione lasciandoci rossori, gonfiori e pruriti. Nonostante l’uso costante di repellenti vari o metodi naturali ed ecologici per allontanare questi insetti, spesso e volentieri non si riesce a evitare di essere punti. Come poter trovare una soluzione, quindi, ai fastidiosi gonfiori e pruriti?

Qui di seguito proponiamo alcuni rimedi naturali per le punture di zanzare.

Rimedi naturali per le punture di zanzareIl primo tra i rimedi più utilizzarti per le punture di zanzare è l’utilizzo del ghiaccio sopra la zona cutanea, ma anche la saliva può aiutare per alleviare i fastidiosi pruriti. Una soluzione ulteriore per le punture di zanzara è il dentifricio, preferibilmente al mentolo, che dev’essere applicato per circa 20 minuti.

Un altro rimedio naturale per le punture di zanzare è il miele, che oltre a dare sollievo, ha anche proprietà antibatteriche. Può sortire ottimi effetti anche mischiato con un cucchiaino di bicarbonato di sodio. Un detto popolare dice che il limone, se spalmato, funziona da repellente, ma serve anche come rimedio dopo l’eventuale puntura. Così come la cipolla.

Tra i rimedi naturali per le punture di zanzare, sciogliere un cucchiaino di sale in un bicchiere d’acqua e applicarne il contenuto tramite un batuffolo di cotone sulla pelle, può aiutare a ridurre l’infiammazione.

→ Scopri quali sono i migliori abbronzanti naturali!

Tra i rimedi naturali per le punture di zanzara reperibili in erboristeria o in farmacia, il tea tree oil è un ottimo lenitivo. Sempre seguendo i “rimedi della nonna”, possiamo strofinare sulla puntura anche un po’ d’aglio, che, oltre a svolgere un’azione di attenuazione del dolore, contribuisce anche a tenere lontane le zanzare.

Il già citato bicarbonato di sodio, oltre a essere efficace con il miele, può esserlo anche mescolato con acqua, in modo da ottenere una pasta da poter applicare sopra la zona cutanea gonfia. Una soluzione ulteriore, sempre se non si è allergici a questo farmaco, può essere l’aspirina: sciogliere una compressa in acqua e poi bagnare la pelle.

Un altro, tra i rimedi naturali per le punture di zanzare, è l’uso della lavanda. Dopo aver strofinato alcune foglie sopra l’irritazione si può ottenere un effetto rinfrescante di sollievo. Può andare bene anche un olio essenziale. Stessa efficacia hanno i preparati all’aloe vera.

Se questo articolo sui rimedi naturali per le punture di zanzare ti è stato utile, condividilo sui social network!