Ritornare a scuola in salute
28 settembre 2015  //  BENESSERE, Benessere intestinale, Benessere vista, Consigli di Benessere  //  Nessun Commento   //   712 Views

back-to-school

Nelle scorse settimane tutte le scuole italiane hanno riaperto i battenti, dando così inizio al nuovo anno scolastico per milioni di studenti in tutta Italia. La scuola è una parte fondamentale della vita di ogni ragazzo, sia per il tempo trascorso trai banchi sia per la funzione formativa di questo ambiente.

È importante conoscere l’ambiente in cui si trascorre così tanto tempo, per prendersi cura del proprio benessere al meglio. Tutti i genitori sperano di far ritornare a scuola in salute i propri figli e che studino in un luogo ideale per il proprio benessere, ma spesso trascuriamo alcune cattive abitudini che i giovani studenti si portano in classe da casa e di cui non si è consapevoli.

Services for Students - UDigital_612_FriendsOnGreen-091-lpr

La postura scorretta

Tra le cattive abitudini più diffuse troviamo la postura sbagliata: quando si indossa lo zaino la schiena è dritta? Il peso dei libri è eccessivo? “Soprattutto per i più piccoli, gli zainetti scolastici non dovrebbero mai superare il 10% del peso del bambino” afferma il chirurgo ortopedico Riccardo Minola (presidio ospedaliero Capitanio, Milano).

 

Vita da seduti

La vita sedentaria, soprattutto con l’arrivo dell’inverno, è un problema evidente che può essere risolto praticando attività sportive. Ma non c’è solo lo sport: anche fare movimento durante le pause a scuola, è utile!

 

Cibo spazzatura

Non dimentichiamoci poi dell’abuso di merendine e degli spuntini e di cui spesso i genitori non sono a conoscenza. Se è stato preso qualche provvedimento a livello regionale vietando in molti casi la vendita nei distributori automatici di bibite gassate e merendine, il “cibo-spazzatura” è ancora un problema in molti casi.

 

Cosa hanno in comune i problemi citati nell’articolo?

Per far fronte a queste cattive abitudini basta un po’ più d’attenzione (maggior spirito d’osservazione): correggere la postura, fare una vita meno sedentaria, non abusare degli spuntini fuori pasto sono tutte evidenti cattive abitudini che si notano anche a casa. Tuo figlio passa troppo tempo davanti la tv? Nelle ore dei pasti non ha un appetito sano? Quando svolge i compiti a casa si siede spesso con la schiena ricurva sulla scrivania? Proprio in quei momenti bisogna intervenire: un po’ come si fa quando si aiuta un alunno svogliato a studiare di più correggendone gli errori!

 

father-son_1395977c

 

Pulizia costante

Infine ancora un consiglio, che riguarda l’igiene di ogni giorno: la scuola è un luogo affollato dove influenze e malattie si diffondono facilmente. Per fare prevenzione bisogna educare a lavarsi frequentemente mani e viso. La pulizia passa dalle piccole cose: quanti ragazzi indossano le lenti a contatto per ore quando vanno a scuola? Gli occhi si irritano facilmente e si arrossano: in questo caso, esistono prodotti (link a soluzione salina) adatti a tenere questi strumenti giornalieri sempre puliti.

 

Vogliamo augurare a tutti gli studenti un buon ritorno tra i banchi!