Sintomi oculari: quali sono quelli da non sottovalutare
26 Novembre 2019  //  Benessere vista, Consigli di Benessere  //  Nessun Commento   //   233 Views

Cosa sono i sintomi oculari

I sintomi oculari sono condizioni di sofferenza dell’apparato visivo. Con il passare degli anni, chiunque può sperimentare un problema di questo tipo. L’importante è non trascurare il fastidio e sottoporsi immediatamente ad una visita specialistica. Con il crescente utilizzo di computer e smartphone sul lavoro, i sintomi oculari sono diventati sempre più comuni. Per questo è utile saper riconoscere i più diffusi non appena insorgono.

> Scopri anche come riconoscere l’affaticamento oculare!

Quali sono i sintomi oculari più frequenti

Un problema che si riscontra spesso nelle persone più anziane è il vedere macchioline o filamenti nel campo visivo. Questo sintomo non va trascurato, perché potrebbe indicare un collasso della retina, che può comportarne il distacco. Grazie a una visita oculistica si può ottenere una diagnosi veloce e una terapia efficace.

Un altro sintomo oculare molto serio è la visione doppia. La cosiddetta diplopia, infatti, è una condizione dovuta a cause molto diverse tra loro, che variano da un problema corneale o del sistema neurologico a una malattia autoimmune. Se si inizia a vedere doppio, quindi, bisogna rivolgersi immediatamente ad uno specialista, in modo da capire la gravità della situazione.

Un fenomeno molto frequente è, invece, l’arrossamento degli occhi, spesso accompagnato da forte lacrimazione. Questo è un disturbo molto sottovalutato, perché si pensa possa essere legato solo a un momento di stanchezza temporaneo. In realtà, il bruciore può essere causato da una cheratite, ovvero un’infiammazione della cornea. Questa malattia può essere curata facilmente, ma solo se presa in tempo.

Anche il dolore agli occhi è spesso ritenuto poco importante. Tuttavia, potrebbe essere la spia di un problema, talvolta anche complesso come la neurite ottica. Quindi, attenzione a non sottovalutare né l’arrossamento degli occhi né fastidi o momenti di dolore.

In conclusione, per quanto riguarda i sintomi oculari, la regola d’oro è non affidarsi mai al fai-da-te e consultare immediatamente un esperto, per avere una buona diagnosi e la cura personalizzata per le proprie esigenze.

 

Leave a reply