ttenzione al calo della vista: cause e sintomi
23 aprile 2019  //  Benessere vista, Curiosità  //  Nessun Commento   //   181 Views

Quali sono le cause della riduzione della vista

La riduzione della vista non riguarda soltanto le persone miopi o presbiti. Questo fenomeno è infatti tipico di diverse malattie e può comparire gradualmente o all’improvviso. Una diminuita acutezza visiva, quindi un minor livello di definizione dell’immagine, può colpire uno o entrambi gli occhi, tutto il campo visivo o solo una sua regione. Capire quali sono le cause della riduzione della vista può quindi aiutare ad affrontare al meglio il disturbo.

Le possibili ragioni del fenomeno

Possono essere molti e diversi i motivi che portano ad un abbassamento dell’acutezza visiva. Ma per capire a fondo quali sono le cause della riduzione della vista, occorre distinguere tra fenomeni improvvisi e peggioramento nel tempo.
Le ragioni più frequenti di una diminuzione dell’acuità visiva ad inizio graduale sono le patologie che interessano la focalizzazione (errori di rifrazione) o retinopatie e quelle che colpiscono il nervo ottico o le vie visive. Anche malattie come la cataratta o il glaucoma comportano una graduale e progressiva diminuzione della vista, fino in alcuni casi anche alla perdita completa.

Scopri la relazione tra diabete e disturbi agli occhi!

Quando l’abbassamento si verifica invece all’improvviso, da pochi minuti a un paio di giorni, le cause più frequenti sono rappresentate da traumi, anomalie vascolari, eventi ischemici, distacco retinico ed emorragia del vitreo. Anche le lesioni corneali acute (abrasioni) e la neurite ottica sono tra le possibili cause. In questi casi la diagnosi e il trattamento devono ovviamente essere il più tempestivi possibile.

Nell’analisi su quali sono le cause della riduzione della vista, un’ulteriore ragione piuttosto rara è quella dovuta all’impiego di alcuni farmaci specifici. Tra questi, si ricordano ad esempio determinati medicinali silicilati.

L’importante, in caso si verifichino questi sintomi, è quello di rivolgersi quanto prima agli specialisti del settore, capaci di individuare la tipologia del fenomeno, capendone i fattori provocanti e trovando le giusta cura. Con la vista, infatti, non si scherza: per questo non bisogna rivolgersi al fai da te, affidandosi invece a medici esperti.

Leave a reply