I vantaggi dell’allattamento al seno per la mamma
20 febbraio 2018  //  Consigli di Benessere  //  Nessun Commento   //   165 Views

Il latte materno, fonte di nutrimento e benessere

Che l’allattamento al seno sia il metodo preferibile per nutrire i neonati è risaputo da tempo: per un bambino non c’è alimento migliore del latte materno. Contiene, infatti, in sé tutte le sostanze essenziali che assicurano un’ottima crescita e importanti fattori protettivi per la salute del piccolo. Non tutti, però, sanno che la pratica dell’allattamento ha numerosi benefici anche per le stesse madri: sono tanti, infatti, i vantaggi dell’allattamento al seno per la mamma. Vediamone alcuni.

Salute e benessere psicofisico grazie all’allattamento

I vantaggi dell’allattamento al seno per la mamma sono molteplici: prima di tutto questa pratica favorisce il ritorno dell’utero alle sue condizioni originarie grazie alle naturali contrazioni provocate dal rilascio dell’ossitocina. Inoltre, allattare al seno consente di bruciare fra le 500 e le 600 calorie in più ogni giorno: quest’attività è una potente alleata, dunque, nel percorso per tornare in forma dopo il parto ed è efficace per perdere peso.

Tra gli altri benefici troviamo, inoltre, un ridotto rischio di sviluppare il cancro al seno e osteoporosi in età avanzata. Oltre che sulla salute fisica, l’allattamento influenza positivamente il benessere mentale delle madri: il gesto di nutrire il proprio figlio, infatti, contribuisce alla fiducia in se stesse, rendendo le donne orgogliose di sé. Anche per questo motivo l’allattamento viene considerato un forte antagonista della depressione post-partum.

Infine, non bisogna dimenticare anche i vantaggi dell’allattamento al seno per la mamma più pratici: allattare è, ovviamente, gratuito ed ecologico e permette di far risparmiare molto, a livello di costi, alla famiglia. Inoltre è un’attività estremamente semplice. Basta trovare un posto tranquillo, in tutta comodità, anche quando si è in giro: tutto il necessario sono la mamma e il bambino. La libertà di movimento garantita dall’allattamento al seno è dunque maggiore rispetto al latte artificiale, che richiede biberon, scaldabiberon, sterilizzatore, acqua e formula.

Leave a reply